Pratiche artistiche

IL CORPO COME LUOGO DI RAPPRESENTAZIONI

OrlanDi Rosario Gómezda VVAA
Nel corso della storia, ininterrottamente, le rappresentazioni plastiche del corpo sono state molto prolifiche sia dal concetto di dolore, passione, amore, seduzione, abiezione, deformazione o disarticolazione. Stiamo assistendo, in postmodernità artistica, ad un'appropriazione del corpo in azione o performance fino al suo successivo processo di trasformazione basato sull'uso di nuovi strumenti tecnologici. Abbiamo trovato che il corpo e le sue funzioni sono coesione tra arte e vita nei concetti utilizzati in azione, prestazioni, accadendo e rituale o evento come processi translinguistica che moltiplicano dalla 60, evidenziare le prestazioni di Actionismo viennese. Questi orientamenti coincidono con l'era dei discorsi sulla liberazione sessuale.

Continua a leggere


Il corpo olistico. Nuova Era

Di Rosario Gómez
Nuova EraTutti hanno il diritto di rivendicare il loro diritto ad essere santi, sani e felici.Yogi Bhajan
Il fascino per i nuovi movimenti era presente e si collegava con diverse scuole di simboli ancestrali e scuole di yoga per diffondere saggezza, salute ed energia. L'iconografia dell'età dell'Acquario emerge come un'estetica ecologica ed è impregnata di sentimenti olistici che lasciano il corpo unito alle energie cosmiche dell'universo. Il corpo è inteso come un ricevitore di queste energie e quindi come veicolo per entrare in contatto con la divinità. Le correnti yoga hanno origine in culti indù la cui arte differisce dall'arte greca in una questione di vitale importanza culturale,I greci cercarono di umanizzare gli dei e gli induisti per deificare gli uomini.

Continua a leggere


Il corpo del dolore

Luis RoyoDi Rosario Gómez
La storia dell'umanità è piena di immagini di corpi gloriosi e corpi sanguinanti. Oltre ai documentari di guerra e film di guerra e terrore, possiamo dire che Tambén la religione cattolica ha riempito le nostre immagini della memoria di torture e umiliazioni sanguinosa, prendere in giro a cuore trafitto da pugnali, senza dimenticare i martiri arrostiti sulla griglia , scuoiato vivo, gli occhi o seni vassoi, smembrati su ruote, travesados ​​da frecce e lance ... tutta una serie di rappresentazioni del dolore nel corpo viene macellato, sembra che il dolore e il sangue si riscattano .

Il sublime tecnologico

Mona Hatoum. Corps êtrangerEstratto da alcune considerazioni di Piedad Solans per la rivista Lápiz nel suo articolo Il sublime tecnologico.
Le rappresentazioni del corpo nell'era elettronica si distinguono spesso perché sono soggette a un processo decostruttivo del corpo che si frattura, disloca e distorce, non c'è penetrazione verso il mistero ma dispersione, piattezza e frivolezza mediatica.
Il corpo, nella postmodernità, non è l'ultimo rifugio di autenticità, come lo era negli anni settanta, ma il supporto privilegiato dell'artificiale, del simulato, dell'aggressivo, cioè degli aspetti dominanti in una società tenuta in ostaggio dal industria delle immagini, dell'informatica e anche se di un modo più recente, della genetica.
album fotografici

album fotografici

Diverse dinamiche sperimentali raccolte nei fotolibri.
&

&

Nella sezione dei libri fotografici troverai anche alcuni libri di miori.
BLOG

BLOG

Corpo e arte nell'era digitale
&

&

Alcune infografiche acquisiscono il carattere pittorico e diventano foto-pittura.
VIAGGIO E RAPPORTI

VIAGGIO E RAPPORTI

Fotografie personali di viaggi diversi nel tempo